Discografia >> DSII >> Portrait

Portrait

DSII

New colours fade,
the air caresses my skin
I dreamt that day,
the world that I was waiting.
Now it’s living in everywhere…People is free,
there is no poverty.
What can I say?
This is my heaven!
Now I’m living in this new day.They can’t watch me, here.
Even if they look at me, they can’t feel.
Hypnotized tools, they stride…
without aim, without the destination.
What is ‘living’ by this way?There, a painter is drawing a painting of the streets
but everything he tries to portray fades away!The emptiness is expressed,
what he draws is what there is.
Pretending is only a dress
this city wears to hide the mess!

Dull men refuse,
refuse the emotions
you are only slaves, slaves of sorrow!
You, wish to hold your head,
your head in your hands
but can’t say it’s a woe,
I feel this war!

Nuovi colori sbiadiscono,
l’aria accarezza la mia pelle
ho sognato quel giorno,
il mondo che stavo aspettando.
Ora vive dappertutto…La gente è libera,
non c’è povertà.
Che cosa posso dire?
Questo è il mio paradiso!
Ora sto vivendo in questo nuovo giorno.Non mi possono vedere, qui.
Anche se mi guardano, non possono sentire.
Strumenti ipnotizzanti, stridono…
senza scopo, senza destinazione.
Che cos’è ‘vivere’ in questo modo?Lì, un pittore sta disegnando un quadro delle strade
ma tutto ciò che cerca di ritrarre svanisce!Il vuoto è espresso,
quello che disegna è quello che c’è.
Fingere è solo un vestito
che questa città indossa per nascondere il disastro!

Gli uomini sordi rifiutano,
rifiutano le emozioni
siete solo schiavi, schiavi del dolore!
Tu, vorresti tenerti la testa,
la testa tra le mani
ma non può dire che è un dolore,
sento questa guerra!

Copyright © 2014 Dropshard. All Rights Reserved.
Designed by Seaweb Studio